Vai

Home CASAndo Utile

Condividi Consiglio

Ricerca Annuncio

Pubblica Annuncio

Quali i tipi ed i costi di un passaggio di proprieta - la compravendita -

image data Ottobre 2012

Il passaggio di proprietà può avvenire in diversi modi:
La Compravendita per la descrizione vedi punto 9
Per il venditore: prima del 2006 tutti i guadagni avuti con la cessione di beni immobili dovevano essere tassati come plusvalenza immobiliari con una imposta pari al 12,50%  della differenza tra prezzo comprato e prezzo venduto “valore di guadagno” con l’entrata in vigore del D.L. n. 223 del 2006 (decreto Bersani) per contrastare le speculazioni immobiliari, per contrastare questa possibile speculazione la tassazione è passata dal 12,50% al 20% del valore guadagno.
Questa imposta viene pagata se la vendita viene effettuata nei cinque anni dalla data di acquisto.
Da questo si deduce che il venditore può trovarsi in due situazioni o non pagare niente se ha acquisito l’immobile da più di cinque anni o pagare il 20% sul valore di guadagno se non sono passati cinque anni dall’acquisizione dell’immobile tranne se riacquista un altro immobile. 
Per L’acquirente si possono verificare diverse situazioni che vi elenchiamo:
•Prima casa in questo caso ci sono delle agevolazioni, per averne diritto ci devono essere determinati requisiti
   -Non bisogna essere titolari di altri diritti di  proprietà, usufrutto, su altri immobili o parti di esso nello stesso comune.
   -Non bisogna essere titolari di altri diritti di  proprietà, usufrutto, su altri immobili o parti di esso acquistati con i benefici della prima casa su tutto il territorio italiano
   -L’immobile non deve essere di lusso D.M. 69
Accertata la possibilità di usufruire delle agevolazioni della prima casa c’è una ulteriore diversificazione che dipende dal venditore, ovvero se si tratta di un privato, di una impresa che ha ultimato i lavori degli immobili entro quattro anni o di una impresa che ha ultimato i lavori degli immobili dopo i quattro anni vedi tabella riassuntiva

Tabella riassuntiva dei vantaggi acquisto prima casa

 

 Acquistare un immobile da privato

Tipo di imposta

Importo imposta

Registro

3%

Catastale

168 euro

Ipoteca

168 euro

IVA

4%

 Acquistare un immobile da un ditta costruttrice che ha ultimato i lavori entro quattro anni

Registro

168 euro

Catastale

168 euro

Ipoteca

168 euro

 Acquistare un immobile da una ditta costruttrice che ha ultimato i lavori oltre i quattro anni

Registro

3%

Catastale

168 euro

Ipoteca

168 euro

 

 

 

* Seconda casa o altri immobili se non si rientra nelle agevolazioni descritte nel precedente punto, le imposte da pagare si diversificano anch’esse in base del venditore interessato ovvero se si tratta di un privato, di una impresa che ha ultimato i lavori degli immobili entro quattro anni o di una impresa che ha ultimato i lavori degli immobili dopo i quattro anni vedi tabella riassuntiva



Tabella riassuntiva acquisto seconda casa

 

Acquistare un immobile da privato

Tipo di imposta

Importo imposta

Registro

7%

Catastale

1%

Ipoteca

2%

IVA

10%

 Acquistare un immobile da un ditta costruttrice che ha ultimato i lavori entro quattro anni

Registro

168 euro

Catastale

168 euro

Ipoteca

168 euro

 Acquistare un immobile da una ditta costruttrice che ha ultimato i lavori oltre i quattro anni

Registro

7%

Catastale

1%

Ipoteca

2%

 

 

Autore:  Redazione   
    
          Share on Tumblr




Iscriviti a CASAndo UTILE

Nome: *
Mail: *
Informativa Privacy

Cosa devi fare?

Devo affittare/andare in affitto
Devo comprare/vendere casa
Devo ristrutturare casa
Devo traslocare
Documenti utili
Il condominio - regole