Home CASAndo News

Pubblica News

Ricerca Annuncio

Pubblica Annuncio

icona degli articoli pubblicati Dettaglio Articolo  

Nuovo Articolo Ambulatori aperti anche il sabato? In Lombardia è polemica...
Categorie in cui questo articolo è presente :   Salute            

22 Novembre 2015

È accaduto varie volte in passato che una Regione cerchi di modificare il contratto nazionale dei medici di base con il Sistema Sanitario Nazionale. La convenzione, infatti, prevede che i giorni lavorativi siano solo cinque, il week-end è festivo: al massimo, un medico di base può decidere di dedicare il sabato mattina all'aggiornamento. Con gli studi chiusi, un paziente il sabato e la domenica deve per forza rivolgersi alla Guardia Medica oppure al pronto soccorso. I vari tentativi delle Regioni di assicurare il servizio ambulatoriale anche di sabato, come avveniva in passato, non hanno mai avuto successo.

L'ultima decisione in tal senso è stata della Lombardia, la cui presa di posizione è stata stimolata da uno studio del Smi (un sindacato dei medici) secondo cui i medici di base otterrebbero uno stipendio più o meno uguale a quello degli ospedalieri: tuttavia, i primi lavorerebbero in media solo 24 ore a settimana, i secondi 38. Così la consigliera del Gruppo Misto e chirurgo Maria Teresa Baldini ha proposto al Consiglio Regionale Lombardo un ordine del giorno chiedendo l'apertura anche nel fine settimana degli studi medici. Hanno votato a favore 62 consiglieri regionali su 66.

Tuttavia, l'invito ai medici di essere più presenti (accusati tra le righe di essere dei fannulloni) ha provocato una valanga di proteste. Innanzitutto, centinaia di mail da parte dei camici bianchi. Secondariamente, il segretario nazionale dello Smi ha ribattuto che lo studio citato non esiste ed ha accusato il Consiglio regionale di aver leso l'immagine dei medici, preannunciando un'azione civile per chiedere il risarcimento dei danni subiti. D'altra parte, secondo Fimmg (sindacato dei medici di base con più iscritti) vi sono già in Lombardia dei medici di famiglia che lavorano anche il sabato mattina: sono il 15% del totale (circa 1000), che gestiscono ambulatori medici di gruppo. In tutto assistono circa un milione e mezzo di lombardi.

Fonte:  Serena Marchini   
Tags in cui l'articolo è presente :    Salute    Sanità         
    
          Share on Tumblr




Iscriviti alle nostre News

Nome: *
Mail: *
Informativa Privacy

icona degli articoli pubblicati Categorie

icona dei Tegs degli articoli pubblicati Tags