Home CASAndo News

Pubblica News

Ricerca Annuncio

Pubblica Annuncio

icona degli articoli pubblicati Dettaglio Articolo  

Nuovo Articolo Arriverà presto il portale unico delle RSA in Toscana
Categorie in cui questo articolo è presente :   Attualità            

27 Maggio 2015

In Toscana è in continuo aumento la popolazione over 64 (si è passati dagli 892.803 del 2013 ai 916.640 del 2014) e continuerà a farlo: per il 2020 è prevista una crescita degli over 65 dell'11,1%. E, contemporaneamente, aumenta l'indice di vecchiaia, cioè il rapporto tra il numero degli over 65 residenti ed i giovani di età fino ai 14 anni: in definitiva, aumentano sempre più gli anziani mentre diminuisce il numero di bambini ed adolescenti, la nuova generazione. Tra l'altro, circa 1/3 delle famiglie toscane (629mila) comprendono un anziano nel nucleo familiare, mentre sono 396mila le famiglie composte soltanto di anziani. Il 26% degli anziani, inoltre, vivono da soli.

Si tratta di dati allarmanti dal punto di vista sociale, sia del presente che del futuro: per questo la Regione Toscana, nonostante i tagli decisi dal governo, a fine marzo ha confermato lo stesso budget del 2014 (80 milioni di euro). Contemporaneamente, la Regione ha deciso di varare un portale unico per le RSA che accolgono gli anziani (i posti sono 13mila). Cambierà quindi l'intera procedura: se infatti ora per trovare un posto nelle RSA toscane bisogna rivolgersi ai servizi sociali e poi contattare telefonicamente le strutture per sapere se hanno posti liberi o no, molto presto basterà visitare il portale per sapere quali RSA anziani non sono ancora al completo. Il progetto, infatti, prevede l'online obbligatorio, e tutte le 302 RSA del territorio dovranno inserire nel portale i propri dati, aggiornandoli in tempo reale, a seconda della propria disponibilità.

Inoltre, ogni RSA dovrà indicare tutte le informazioni relative alla struttura (presenza o meno di cappella, lavanderia e giardino, specificando se sono servizi compresi nella retta o aggiuntivi). Dovrà anche postare foto della struttura, delle camere e degli ambienti comuni, indicando l'importo mensile della retta (che varia, anche se di poco, da RSA a RSA). In questo modo, si saprà immediatamente quali residenze anziani hanno posti disponibili, quali servizi offrono e a quali condizioni, garantendo parità di accesso per tutti, con un notevole risparmio di tempo, energie e denaro.

Il portale entrerà in funzione entro l'estate, ma la Regione fa saper che per avere tutte le informazioni da parte di tutte le RSA i tempi potrebbero allungarsi, arrivando fino a settembre.

Fonte:  Serena Marchini   
Tags in cui l'articolo è presente :    Sanità            
    
          Share on Tumblr




Iscriviti alle nostre News

Nome: *
Mail: *
Informativa Privacy

icona degli articoli pubblicati Categorie

icona dei Tegs degli articoli pubblicati Tags