Home CASAndo News

Pubblica News

Ricerca Annuncio

Pubblica Annuncio

icona degli articoli pubblicati Dettaglio Articolo  

Nuovo Articolo COME CALCOLARE IL SALDO I.M.U LA FORMULA DA FARE PER LA PRIMA CASA
Categorie in cui questo articolo è presente :   Attualità    Economia e Politica    CASAndo News      

5 Dicembre 2012

Siamo arrivati a Dicembre  e moltissimi italiani sono molto preoccupati per il pagamento dell’IMU. Questa preoccupazione è giustificata dal fatto che solo in questi ultimi giorni molti comuni hanno deliberato (in base alla loro situazione finanziaria) se aumentare, diminuire  o lasciare invariate le percentuali di calcolo IMU come stabilito nel decreto-legge sulle semplificazioni fiscali n° 16 del 2012.
 Qualsiasi variazione di queste percentuali sarà a carico della quota spettante ai comuni, lasciando invece invariata la quota spettante lo stato. Questo complica ulteriormente il calcolo e la ripartizione Comune/Stato pei i pagamenti.
Per il calcolo del saldo, molti si rivolgono a C.A.F. di zona, altri si affidano a programmi di calcolo IMU sul web.
Il calcolo potrebbe sembrare molto complicato, invece se ben spiegato (come speriamo di fare) diventa molto semplice e si evitano errori che sarebbe meglio non fare.
Per poter fare il calcolo è necessario sapere alcuni dati:
a) Rendita catastale: la si può ricavare:
1)  dal passaggio di proprietà;
2) dall’atto stipulato dal notaio con cui ne siete venuti in possesso;
3)successione;
4) visura catastale;
b) Classe (A1, A2, C1, C2, ECC) la si può ricavare nella stessa documentazione dove trovate la rendita catastale
c) Percentuali IMU stabilite dal comune in cui è situato l’immobile. In base alla tipologia dell’immobile possono variare sia la percentuale di tassazione da parte del comune, sia i coefficienti di calcolo. 

Crediamo però che il sistema migliore per far capire come effettuare i calcoli di pagamento dell’IMU sia quello di riportare alcuni esempi per ogni tipologia di immobile.

ESEMPIO N° 1   PRIMA CASA CON COEFFICIENTE COMUNALE PARI AL 4 X 1000
Prima casa, comprensivi di box e/o cantina di pertinenza, con rendita catastale pari a 1034, classe A2, ma anche (A/1 A/3 A/4 A/5 A/6 A/7 A/8 A/9 C/2 C/6 C/7) con coefficiente comunale prima casa pari al 4 per mille; avendo 2 figli; dilazionando il pagamento su 3 rate (scadenze  16 giugno,  16 settembre e  16 dicembre).

Rendita 1034 x
Rivalutazione del 5% 1,05
Rendita rivalutata 1085,70 x
Coefficiente prima casa 160 =
173712 x
Coefficiente IMU  Comune in cui è situato l’immobile (4x1000) 0,004 =
RISULTATO 694,848
Detrazione prima casa   200
Detrazione2  figli conviventi (50€ x 2) età non superiore 26 anni 100 =
TOTALE 394,85 /
TOTALE NUMERO RATE 3 =
TOTALE DA PAGARE PER RATA 131,62
Per il pagamento utilizzare nell’F24 il codice 3912  (per il comune)



ESEMPIO N° 2   PRIMA CASA CON COEFFICIENTE COMUNALE PARI AL 5 X 1000
Prima casa, comprensivi di box e/o cantina di pertinenza, con rendita catastale pari a 1034, classe A2, ma anche (A/1 A/3 A/4 A/5 A/6 A/7 A/8 A/9 C/2 C/6 C/7) con coefficiente comunale prima casa pari al 5 per mille; avendo 2 figli; dilazionando il pagamento su 3 rate (scadenze  16 giugno,  16 settembre e  16 dicembre).

Rendita 1034 x
Rivalutazione del 5% 1,05
Rendita rivalutata 1085,70 x
Coefficiente prima casa 160 =
173712 x
Coefficiente IMU  Comune in cui è situato l’immobile (5x1000) 0,005 =
RISULTATO 868,56
Detrazione prima casa   200
Detrazione2  figli conviventi (50€ x 2) età non superiore 26 anni 100 =
TOTALE 568,56 -
TOTALE RATE PAGATE A GIUGNO E SETTEMBRE 263,24 =
TOTALE DA PAGARE SALDO  DICEMBRE 305,32
Per il pagamento utilizzare nell’F24 il codice 3912  (per il comune)

Fonte:  Redazione   
Tags in cui l'articolo è presente :    Imu    Governo    News immobiliari      
    
          Share on Tumblr




Iscriviti alle nostre News

Nome: *
Mail: *
Informativa Privacy

icona degli articoli pubblicati Categorie

icona dei Tegs degli articoli pubblicati Tags