Home CASAndo News

Pubblica News

Ricerca Annuncio

Pubblica Annuncio

icona degli articoli pubblicati Dettaglio Articolo  

Nuovo Articolo Cagliari-Roma Storia di rinvio annunciato
Categorie in cui questo articolo è presente :   Calcio    Sport    Attualità      

23 Settembre 2012
ACCIDENTI UN ALTRO GUAIO... FORTUNATAMENTE PICCOLO PICCOLO! È da ieri che le agenzie di informazione pubblicano notizie sulla possibilità di non giocare una partita di pallone. Molti tifosi amanti della propria squadra sono rimasti basiti dalla querelle tra prefettura e la società sarda di calcio. Altri invece, tifosi di altre squadre o semplicemente sportivi, hanno commentato la notizia più o meno così: "Speriamo di riuscire a risolvere anche questo problema!". Dalle radio dei tifosi si è evinto una consapevolezza mai dimostrata prima d'ora. Moltissimi hanno fatto riferimento alla situazione generale del nostro Paese. Altri dispiaciuti ma coscienti che comunque di una partita di pallone si tratta. Gente semplice è intervenuta nelle radio. Di tutte le Età. Man mano che le notizie confermavano quanto stava accadendo e ufficializzavano il braccio di ferro tra Prefetto e società di calcio, tutti ormai erano sicuri che la partita non si sarebbe giocata. E infatti così è accaduto. Fin qui nulla di strano se non il fatto che moltissimi utenti intervenuti hanno espresso le loro idee in maniera civile e saggia, sottolineando come ognuno di loro fa il "suo" durante la giornata per cercare di superare il momento di difficoltà che sta attraversando. Con umiltà e sacrificio. Parole semplici ma pesanti come macigni. È la vita, si sa. Devi prenderla così... recita una famosa canzone. Ciò è emerso dalle radio e social network vari. E aggiungo anche il tam tam metropolitano.

Intanto i protagonisti della vicenda rilasciano dichiarazioni ufficiali. Le ragioni, le motivazioni della scelta di non disputare la partita... Allo stesso modo invece ragioni e motivazioni per disputarla, etc..etc....

Dopo aver ascoltato dichiarazioni dei tesserati della società sarda e quelle della prefettura, non poteva non mancare la dichiarazione della squadra ospite. Quest'ultima tramite il suo tesserato e portavoce ufficiale ha così ufficialmente dichiarato:"Avevamo organizzato tutto per la trasferta e proviamo grande sgomento per il rinvio. Non possiamo a questo punto pensare di non tutelare i nostri interessi e i nostri tifosi. La responsabilità è chiara e si legge nel dispositivo del prefetto. Presentare reclamo non è una scelta ma un obbligo. È stato imbarazzante dirlo ai giocatori. Lo stupore continuo a provarlo io a 52 anni, figuriamoci i ragazzi giovani. Io non avevo né faccia né parole per spiegare loro quello che era successo". Ma a chi sta parlando questo Signore? Quale tipo di drammaticità vuole mettere in atto? Perchè usare parole tipo: "grande sgomento"...e: "dobbiamo reclamare"... "non è una scelta ma   un obbligo"... "tutela dei tifosi"... "imbarazzante dirlo ai giocatori"... "stupore per me figuriamoci per i ragazzi"... "non avevo la faccia nè le parole per spiegare loro quello che era successo"... Vabbè dai. Non giochiamo con le parole e tantomeno con l'emotività di ogni essere umano... Poi se quest'ultima è troppo artificiosa rischi di fare una brutta figura. Nel tuo caso è pessima. Caro tesserato di una squadra di pallone sei andato fuori strada. Per dirla in termini calcistici: hai giocato sporco. Un astratto vittimismo. Perchè? La mia non vuole essere un offesa nei Tuoi confronti. Ci mancherebbe. Ma il ruolo che svolge dal punto di vista mediatico è importante.. oggi.

Per il comportamento di oggi meriti un cartellino rosso con conseguente squalifica. Ma non sul campo, bensì davanti ai riflettori del  palcoscenico mediatico. Hai meritato di starne fuori per un periodo e, spero, Ti aiuti a riflettere. 
Nella speranza di una Tua riumanizzazione terrena Ti invito ad avere più coraggio a immergerti nella realtà fatta da tutte quelle persone "normali" sopracitate. Cittadini normali che anche in questa occasione dimostrano di comportarsi genuinamente e tifano la loro squadra del cuore senza soggiogare nessuno.

Fonte:  Martin   
Tags in cui l'articolo è presente :    Calcio serie A    Roma    Sport    Cagliari   
    
          Share on Tumblr




Iscriviti alle nostre News

Nome: *
Mail: *
Informativa Privacy

icona degli articoli pubblicati Categorie

icona dei Tegs degli articoli pubblicati Tags