Home CASAndo News

Pubblica News

Ricerca Annuncio

Pubblica Annuncio

icona degli articoli pubblicati Dettaglio Articolo  

Nuovo Articolo Cambia il Codice della strada: il controllo dell'assicurazione sarà telematico
Categorie in cui questo articolo è presente :   Viaggi            

26 Agosto 2015

Da ottobre non sarà più necessario il contrassegno auto: autovelox, telecamere e tutor leggeranno la targa e, tramite il confronto con i dati della motorizzazione, controlleranno che bollo e assicurazione siano in regola. Manca ancora una legge per modificare l'articolo 201 del Codice della strada per smaterializzare i documenti necessari per la circolazione e poter multare chi viaggia su un mezzo non revisionato (o privo di bollo e/o assicurazione), rilevandolo con le telecamere dell'autovelox, della ZTL e del tutor. Tuttavia, è quasi sicuro che il 18 ottobre possa avere inizio la nuova offensiva contro gli automobilisti abusivi.

Non sarà più obbligatorio esporre il tagliando dell'assicurazione (così come già non lo è per il bollo auto). Sempre entro quella data agenzie di assicurazioni, regioni e officine autorizzate dovranno trasmettere alla Motorizzazione Civile i dati riguardanti rispettivamente assicurazione, bollo e revisione. In questo modo il fatto di essere in regola per la revisione, RC auto e tassa di proprietà sarà verificato con la lettura telematica della targa del veicolo e l'incrocio dei dati.

Le sanzioni previste per la circolazione con veicolo non assicurato vanno da un minimo di 841 euro fino a 3.393 euro con sequestro del mezzo. La questione della mancanza dell'RC auto è una vera e propria emergenza sulle strade italiane: secondo l'Ania (Associazione nazionale assicuratori) nel 2014 sono stati ben 3.900.000 i veicoli (tra moto, auto e camion) ad aver viaggiato senza assicurazione. Si tratta dell'8,9% dell'intero parco di mezzi circolanti. A causa anche della crisi, i veicoli circolanti non assicurati sono cresciuti esponenzialmente rispetto al 2012 (3.100.000) e al 2013 (3.500.000). La percentuale maggiore degli automobilisti abusivi spetta al Sud (13,5% del totale).

Il problema della mancata assicurazione riguarda anche gli altri automobilisti, in quanto i risarcimenti per i danni di un eventuale incidente causato da un veicolo non assicurato sono complicati da ottenere. In genere ci si rivolge al Fondo vittime della strada, finanziato da una quota (2,5%) dell'RC auto. Quindi, se aumentano gli incidenti stradali non coperti dall'assicurazione, aumenta di conseguenza anche il costo dell'assicurazione auto per tutti gli automobilisti in regola.

Fonte:  Serena Marchini   
Tags in cui l'articolo è presente :    Trasporti            
    
          Share on Tumblr




Iscriviti alle nostre News

Nome: *
Mail: *
Informativa Privacy

icona degli articoli pubblicati Categorie

icona dei Tegs degli articoli pubblicati Tags