Home CASAndo News

Pubblica News

Ricerca Annuncio

Pubblica Annuncio

icona degli articoli pubblicati Dettaglio Articolo  

Nuovo Articolo Domanda e offerta: il mondo delle app
Categorie in cui questo articolo è presente :   Tecnologia            

2 Dicembre 2015

L'economista Alvin Roth ottenuto nel 2012 il Nobel (insieme a Lloyd Shapley) per i suoi studi su come ottimizzare l'incrocio matematico tra domanda e offerta. Le app hanno recepito immediatamente questo sistema, cambiando in modo radicale la maniera di fare acquisti. Ma non solo: medicina, vacanze, car sharing, affitti, condivisione... tutto questo funziona nello stesso modo. Sono tutti  servizi pensati per l'affitto e la condivisione di beni (invece che per il possesso e l'acquisto) e, pur essendo mercati, rientrano nella definizione mercati di matching. Questo perché il punto fondamentale non è offrire il prezzo più basso, ma far incontrare nel modo giusto domande ed offerte.

Ad esempio, Aribnb,  portale fondato nel 2007 e valutato 24 miliardi di dollari, mette in contatto persone in cerca di un alloggio o di una camera con altri utenti che invece vogliono affittare la propria casa/appartamento (o parte di esso) per un breve periodo. In tempi di vacanze le richieste ed i contatti sono infiniti. Il successo è tale che l'Italia è il terzo mercato mondiale (dopo USA e Francia) per questa app. gli alloggi messi a disposizione da Aribnb in Italia sono ben 150 mila e la cosa non deve sorprendere: il mattone è sempre stato un bene primario per gli italiani e, in tempi di crisi, è molto più conveniente affittare un immobile, anche in maniera saltuaria (soprattutto le seconde case) piuttosto che svenderlo.

Su Blablacar, invece, gli automobilisti con posti liberi a bordo possono presentarsi incontrarsi con persone in cerca di un passaggio: in questo modo, si divideranno le spese del viaggio con persone che fanno lo stesso tragitto o che partono per lo stesso luogo di vacanza nello stesso periodo. O ancora Uber, che fornisce un servizio di trasporto automobilistico privato simile a quello di un taxi. E non si tratta solo di beni commerciali.

Alvin Roth ha infatti adattato questo sistema anche alle donazioni di reni da donatori vivi negli USA. Mentre in precedenza, se un paziente e donatore (in genere un parente) non erano comprensibili, si doveva aspettare in lista d'attesa un rene compatibile da donatore deceduto, adesso i potenziali donatori vengono incrociati con gli altri malati. In questo modo aumenta enormemente la possibilità di trovare una coppia malato-donatore compatibile (i trapianti di questo tipo sono passati da 19 a 2.000).

Questo sistema, applicato sia ai mercati che a tutti gli altri settori, per funzionare ha bisogno di un computer per l'incrocio veloce dei dati. In particolar modo, è lo smartphone a unire in maniera istantanea domanda ed offerta: infatti, la diffusione sempre maggiore di app come Uber e Aribnb è legata e causata dalla sempre maggiore diffusione degli smartphone, che permettono di ricevere risposte in tempo reale e di accordarsi rapidamente. E la facilità della comunicazione ha come conseguenza un ampliamento del mercato e del numero di persone che possono farne parte. Solo mercati dov'è la domanda e l'offerta sono ugualmente consistenti permettono scambi proficui.

Fonte:  Serena Marchini   
Tags in cui l'articolo è presente :    tecnologia            
    
          Share on Tumblr




Iscriviti alle nostre News

Nome: *
Mail: *
Informativa Privacy

icona degli articoli pubblicati Categorie

icona dei Tegs degli articoli pubblicati Tags