Home CASAndo News

Pubblica News

Ricerca Annuncio

Pubblica Annuncio

icona degli articoli pubblicati Dettaglio Articolo  

Nuovo Articolo I megayacht potranno nuovamente avvicinarsi alle coste delle aree marine protette
Categorie in cui questo articolo è presente :   Attualità            

5 Settembre 2015

Dopo la tragedia della Concordia, il cosiddetto decreto Clini-Passera del governo Monti (emanato nel 2012) ha vietato alle grandi navi di avvicinarsi troppo alle coste. Di conseguenza, sono vietati gli “inchini” e le manovre che hanno causato il disastro all'Isola del Giglio. Nel testo erano compresi anche i megayacht, equiparati alle navi da crociera, alle navi mercantili ed alle navi passeggeri. Appunto, erano. Adesso, dopo le proteste, è stata fatta un'eccezione. Secondo una circolare del Ministero dei Trasporti, le imbarcazioni di lusso (con una lunghezza superiore ai 24 metri e che ospitano a bordo non più di 36 persone, equipaggio compreso) potranno avvicinarsi fino a 2 miglia dalle zone marine protette. Nella lista sono comprese alcune delle coste italiane più belle e rinomate: Portofino, le Isole Egadi, l'Isola dell'Asinara, le Isole Tremiti. È sufficiente un'autodichiarazione nella quale si attesta che l'imbarcazione non è un grande mercantile o una nave passeggeri, ma solo uno yacht di notevoli dimensioni che svolge attività di diporto nautico.

Le associazioni di categoria (tra cui Federagenti) cantano vittoria, sottolineando come la versione originale della legge danneggiasse il turismo di lusso, scoraggiandolo e limitandolo. Le reazioni di Legambiente e degli ambientalisti sono diverse: secondo alcuni, la priorità è conservare i siti protetti, ma che per farlo servono anche risorse, ammettendo un lieve calo degli arrivi per quanto riguarda i turisti a 5 stelle. Altri, invece, denunciano come il decreto del 2012 sia stato completamente svuotato del suo significato: tra aree dell'ecosistema delicato ma non dichiarate siti protetti (come Pantelleria, Salinà e Capri, dove le navi da crociera continuano ad avvicinarsi) ed aree che hanno richiesto deroghe alle restrizioni (come Portofino), tutto è tornato come prima.

Fonte:  Serena Marchini   
Tags in cui l'articolo è presente :    Vacanze    attualità         
    
          Share on Tumblr




Iscriviti alle nostre News

Nome: *
Mail: *
Informativa Privacy

icona degli articoli pubblicati Categorie

icona dei Tegs degli articoli pubblicati Tags