Home CASAndo News

Pubblica News

Ricerca Annuncio

Pubblica Annuncio

icona degli articoli pubblicati Dettaglio Articolo  

Nuovo Articolo I trend del settore immobiliare nel 2015

3 Marzo 2015

Il 2014 è stata una buona annata per il mercato immobiliare italiano e anche nel 2015 ci sono tantissime occasioni da non lasciarsi sfuggire: il mercato europeo si sta infatti concentrando sul nostro Paese per investire in proprietà.

Se il primo trimestre del 2015 riuscirà ad eguagliare i risultati dello stesso periodo preso in considerazione nel 2014, allora questo sarà un segnale molto positivo e, a dire il vero, ci sono alte probabilità che si verifichi. L'euro è debole contro la sterlina, il che è un grande vantaggio per gli investitori e, naturalmente, incoraggia i clienti inglesi ad acquistare più facilmente.

L’anno scorso le zone più amate dai clienti britannici sono state la Puglia, il Lago di Como e la Toscana ed è certo che questo trend continuerà nel 2015 se il prezzo rimarrà negli stessi standard, e sarà proprio questa ancora una volta la chiave per ottenere una vendita.

Il mercato toscano è stato colpito da un pessimo crollo nel 2008 e questo significa che le possibilità di trovare un buon affare nella regione sono ancora numerose.

Ad esempio, per comprare un appartamento completamente ristrutturato con due camere da letto vicino a Volterra ammobiliato o meno con piscina in comune, si parte da un minimo di 260.000 €: condizione ottimale che combina un ottimo prezzo ed un’ ottima offerta.

Si prevede che gli acquirenti britannici torneranno in massa anche a valutare la zona attorno al Lago di Como nel 2015, mentre gli acquirenti russi diminuiranno. Ma anche gli acquirenti svizzeri e tedeschi sono ancora molto forti nel mercato.

Le vendite del segmento più basso del mercato immobiliare dovrebbero essere quelle che andranno più per la maggiore. Il mercato del la fascia più economica di immobili è stato il trend del 2014 e questa tendenza continuerà quasi certamente ancora per tutto il 2015. Il punto è, perché lasciare il denaro in banca ricevendo interessi molto bassi o magari acquistare azioni che possono rivelarsi rischiose, quando lo si può investire in una proprietà, sicura e certamente più affidabile e duratura? E’ ovvio che l’investimento nel settore immobiliare sembra una scelta decisamente migliore.

Nel primo trimestre del 2015 si prevede un grande interesse da parte dei clienti che nello scorso anno hanno visionato gli immobili soprattutto nei mesi di febbraio, marzo e aprile. L’ interesse maggiore verterà maggiormente da parte del mercato del Regno Unito, che ha visto un costante rialzo negli ultimi cinque anni, rispetto a tutti gli altri mercati europei.

Da evidenziare però che anche il mercato statunitense sembra mostrare un interesse maggiore rispetto agli anni passati, e alcuni clienti si stanno muovendo già dalle prime settimane del 2015 per poter visionare immobili in Italia, soprattutto in Toscana, regione molto amata dagli americani.

Tra le altre mete del settore immobiliare le Dolomiti potrebbero rivelarsi una zona emergente nel 2015: si tratta di un grande investimento, per la zona, per il turismo e per il prestigio. L'altra possibile meta ambita dagli investitori del settore è il sud delle Marche dove le proprietà in riva al mare possono essere acquistate ad un prezzo molto più basso rispetto a quelle della costa toscana.

Fonte:  Manuela Velini   
Tags in cui l'articolo è presente :    Crisi immobiliare    News immobiliari         
    
          Share on Tumblr




Iscriviti alle nostre News

Nome: *
Mail: *
Informativa Privacy

icona degli articoli pubblicati Categorie

icona dei Tegs degli articoli pubblicati Tags