Home CASAndo News

Pubblica News

Ricerca Annuncio

Pubblica Annuncio

icona degli articoli pubblicati Dettaglio Articolo  

Nuovo Articolo Labbra canotto fai da te e danni collaterali
Categorie in cui questo articolo è presente :   Gossip            

15 Luglio 2015

Nella corsa al ritocco si arriva anche a questo: le labbra gonfiate a canotto fai da te. Ovvero sembrare siliconate senza esserlo. Sono tantissime le donne e le ragazze che sognano labbra piene, corpose, appunto “gonfiate”. In genere, l'intervento prevede l'uso del silicone (esattamente come per una taglia in più di reggiseno), ma sta prendendo piede un'altra pratica. Dura poco ma non costa niente. Salvo le complicazioni ed i danni collaterali.

La pratica è stata fatta conoscere a livello web da Kyliè Jenner, la sorella minore di Kim Kardashian. Diciassettenne e protagonista di reality, ha postato sul web un video con cui mostra come gonfiarsi le labbra con il fai da te. Si usa una specie di ventosa di gomma per risucchiarle: la pressione negativa fa affluire il sangue in superficie e gonfia le labbra. Il metodo viene descritto come facilissimo: basta un'aspirazione di 20-30 secondi. Inoltre, non si deve ricorrere al chirurgo estetico per punture di lipofilling, interventi costosi di silicone o di acido ialuromio.

Ma... La questione è proprio il “ma...”. L'effetto del trattamento è a tempo, infatti dura solo un paio d'ore, e per questo viene spesso ripetuto frequentemente. Fino a causare danni collaterali quali ecchimosi, ematomi e tumefazioni più o meno rilevanti: il fatto è che il trattamento si basa sullo stesso principio che causa lividi quando si riceve un colpo o si sbatte contro qualcosa. Inoltre, le labbra sono estremamente vascolarizzate (la presenza di capillari è una delle più alte dell'intero corpo umano), quindi è facile che i vasi sanguigni si rompano a causa delle ripetute e ritmiche sollecitazioni a cui vengono sottoposti. E la rottura dei vasi sanguigni vuol dire un'emorragia, con risultati terrificanti. Se poi è la coppetta del sottovuoto (la ventosa) a rompersi, è necessario persino qualche punto di sutura, con l'alto rischio che rimangano delle cicatrici. Ma anche un solo esperimento può portare ad asimmetrie, gonfiori e lividi. Su Twitter ed Instagram sono centinaia le foto che mostrano il prima ed il dopo del trattamento: una rassegna degli orrori, con bocche devastate e deturpate. Ma, a sottolineare che non c'è limite alla stupidità umana, sono sempre più i tutorial su YouTube dove si insegna a gonfiarsi le labbra da soli. Tacendo sugli effetti collaterali.  

Fonte:  Serena Marchini   
Tags in cui l'articolo è presente :    Gossip            
    
          Share on Tumblr




Iscriviti alle nostre News

Nome: *
Mail: *
Informativa Privacy

icona degli articoli pubblicati Categorie

icona dei Tegs degli articoli pubblicati Tags