Home CASAndo News

Pubblica News

Ricerca Annuncio

Pubblica Annuncio

icona degli articoli pubblicati Dettaglio Articolo  

Nuovo Articolo MORTO JOHN NASH: ISPIRO’ IL FILM ‘A BEAUTIFUL MIND’
Categorie in cui questo articolo è presente :   Attualità            

30 Maggio 2015

John Nash, matematico statunitense famoso per il suo lavoro sulla teoria dei giochi, che gli ha valso la nomina di co-vincitore del Premio Nobel per l'economia nel 1994, è morto con la moglie in un incidente la strada sulla costa orientale degli Stati Uniti.

Lo scienziato ottantaseienne che ha ispirato il film A Beautiful Mind, diretto nel 2001, e sua moglie, Alicia Nash, di 82 anni, sono stati catapultati fuori da un taxi il cui conducente aveva perso il controllo su una strada in New Jersey, secondo la ricostruzione da parte della polizia.

"I passeggeri del Taxi sono stati sbalzati fuori dal veicolo" e sono entrambi deceduti, come ha spiegato il sergente Gregory Williams, spiegando che l'autista aveva "perso il controllo" del veicolo e colpito una barriera di sicurezza sul bordo della strada.

John Nash e un altro matematico Louis Nirenberg, descritti come i "due giganti del XX secolo " della matematica, vennero insigniti il 25 marzo del Premio Abel in Matematica presso l'Accademia norvegese di Scienze e Lettere.

Ma John Nash non ha mai avuto la Medaglia Fields, considerato il più prestigioso riconoscimento della disciplina vista come l'equivalente del premio Nobel della matematica.

Nel film A Beautiful Mind, diretto da Ron Howard e pubblicato in Francia nel 2002, il suo personaggio è interpretato da Russell Crowe.

Il film descrive sia il suo genio matematico che la schizofrenia, apparsa dopo il suo matrimonio con Alicia nel 1957, che lo portò a pensare che un agente federale degli Stati Uniti gli stava offrendo di aiutare segretamente il governo a decifrare i messaggi della spie russe.

Dopo il ricovero e l'aiuto di sua moglie è riuscito poi a controllare le sue allucinazioni.

Russell Crowe ha detto su Twitter "sono in stato di shock... i miei pensieri sono per John e Alicia e le loro famiglie. E' stata una collaborazione straordinaria.", ha scritto l'attore.

Il regista Ron Howard ha scritto su Twitter che si trattava di "un onore" per luiraccontare la vita di questo "geniale premio Nobel" e della sua "donna straordinaria".

Il ministro greco dell'Economia, Yanis Varoufakis, anch’esso un professore di economia, che lo ha incontrato, lo ha definito una "fonte di ispirazione".

Il presidente della Princeton University, dove ha lavorato e scritto la sua tesi sulla teoria dei giochi, Christopher L. Eisgruber, ha lodato "il notevole lavoro di John (Nash) che han ispirato generazioni di matematici, economisti e scienziati. "

John Nash era nato il 13 giugno 1928 a Bluefield, West Virginia, da padre ingegnere, che aveva servito in Francia durante la Seconda Guerra Mondiale, una madre insegnante che divenne parzialmente non udente a seguito di una malattia. Aveva una sorella, Martha.

Lo scienziato ammise nella sua autobiografia pubblicata dall'organizzazione del Premio Nobel, di essersi interessato alla scienza dopo aver letto una piccola enciclopedia che i suoi genitori gli avevano dato.

Scelse di studiare a Princeton perché era "più vicino a Bluefield." Seguì un dottorato sulla teoria economica di giochi, seguito da varie pubblicazioni e scoperte nella geometria differenziale e le equazioni differenziali alle derivate parziali.

Con la sua teoria dei giochi non cooperativi pubblicata nel 1950 e per il quale ha condiviso il premio Nobel per l'economia nel 1994 con gli economisti John Harsanyi e Reinhard Selten, tedeschi, dimostra l’ "equilibrio" tra i giocatori –l’"equilibrio di Nash" - dal momento che nessuno può cambiare la sua strategia senza indebolire i suoi guadagni.

L'agenzia di intelligence NSA (National Security Agency) ha organizzato nel 2012 una mostra di John Nash, che aveva proposto di sviluppare una macchina per cifrare e decifrare i messaggi.

Fonte:  Manuela Velini   
Tags in cui l'articolo è presente :    U.S.A.            
    
          Share on Tumblr




Iscriviti alle nostre News

Nome: *
Mail: *
Informativa Privacy

icona degli articoli pubblicati Categorie

icona dei Tegs degli articoli pubblicati Tags