Home CASAndo News

Pubblica News

Ricerca Annuncio

Pubblica Annuncio

icona degli articoli pubblicati Dettaglio Articolo  

Nuovo Articolo Mercato immobiliare, a comprare sono gli stranieri

11 Settembre 2013

A 'tenere' il mercato immobiliare in Italia sono gli stranieri. Sono loro, in questo momento, a comprare e a vendere. Lo dicono i dati raccolti dal portale Gate-Away.com che si occupa della pubblicizzazione e della vendita degli immobili del nostro paese all'estero.

Secondo queste stime, nel primo trimestre 2013 sarebbero aumentate le richieste di immobili italiani da parte di stranieri del 68% rispetto allo stesso periodo del 2012. I fedelissimi amanti del nostro paese sono tedeschi, americani e inglesi che hanno addirittura raddoppiato le loro richieste rispetto al 2012. A seguire Francia, Belgio, e Paesi Scandinavi e Russia in lento ma consistente aumento.

Un dato incoraggiante per il settore dell'immobiliare: per i professionisti (funzionari o che hanno deciso di avviare una nuova attività in franchising nel gruppo immobiliare come questa ) e per chi ha deciso di investire con il proprio immobile.

Nonostante le conseguenze della crisi economica, che aveva infatti fortemente svalutato gli immobili e portato a un calo delle vendite, un periodo di ripresa come questo é da sfruttare per farsi trovare pronti nei momenti più floridi e vivaci dell'economia (che, secondo gli esperti, arriveranno già da metà 2014)

Ma quali sono le regioni preferite dagli stranieri che cercano una casa o una seconda abitazione in Italia? Toscana, Puglia e Liguria. La Sardegna perde qualche punto rispetto al 2012, passando dal quarto al sesto posto. La Lombardia, invece, sale dal settimo al quarto posto. Da quello che emerge dai dati, gli stranieri cercano sostanzialmente una seconda abitazione per un soggiorno abituale in Italia e preferiscono locali un pò fuori città, magari nell'entroterra ma al massimo con un quarto d'ora di auto dal centro abitato più vicino. Le categorie comprendono perlopiù grossi imprenditori ma anche semplici impiegati che acquistano casa in luoghi in cui i voli siano ben collegati con il paese di origine.

Solo nel 2012 si sono conclusi circa 5.000 acquisti da acquirenti stranieri per un totale di 3 miliardi di euro con una crescita del 10% per questo 2013. Le previsioni sono ancora più ottimiste per il corso di tutto il 2014.

Tuttavia, un fattore fortemente poco incentivante per gli stranieri non è il prezzo degli immobili (secondo la ricerca il potere d'acquisto di questo target é molto cospicuo) ma la burocrazia italiana, lenta, complessa e a volte poco chiara. Secondo i dati, inoltre, gli stranieri cercherebbero più assistenza da parte anche delle agenzie immobiliari per quanto riguarda aspetti come la manutenzione della casa e le ristrutturazioni. 

Fonte:  Giacomo Rossini   
Tags in cui l'articolo è presente :    News immobiliari    Crisi immobiliare    Statistiche      
    
          Share on Tumblr




Iscriviti alle nostre News

Nome: *
Mail: *
Informativa Privacy

icona degli articoli pubblicati Categorie

icona dei Tegs degli articoli pubblicati Tags