Home CASAndo News

Pubblica News

Ricerca Annuncio

Pubblica Annuncio

icona degli articoli pubblicati Dettaglio Articolo  

Nuovo Articolo Nuova sede comunale: sono quattro i palazzi in gara
Categorie in cui questo articolo è presente :   Economia e Politica            

14 Febbraio 2016

Sono quattro i palazzi in gara come nuova sede comunale (dell'Ufficio Ambiente, della Mobilità o di entrambi) per il bando esplorativo pubblicato il primo novembre 2015 da Palazzo Vecchio. Le proposte arrivate entro il 15 dicembre (termine indicato dal bando) erano state sette, ma solo quattro sono state ritenute ammissibili dall'ufficio del patrimonio non abitativo dal punto di vista dei requisiti formali richiesti. Cioè posizione, condizioni strutturali e dimensioni. Sono la Rotonda Brunelleschi (5000 metri quadri tutelati dalla Soprintendenza), il retro della Stazione Leopolda, l'edificio H23 nell'area del Parco San Donato a Novoli e il palazzo BNL di fronte alla stazione Campo di Marte.

Quest'ultimo è già la sede in affitto degli uffici comunali della Mobilità in via Mannelli, quindi il Comune dovrà decidere se spostarli o acquistare l'edificio, che però non è sufficientemente grande per ospitare quelli dell'Ambiente. Che devono essere trasferiti in quanto l'amministrazione ha deciso di vendere la sede, la trecentesca Villa di Rusciano. Nonostante vi si goda una vista mozzafiato su Firenze e sia da 5 anni nel piano delle alienazioni, sono ben due le aste che la riguardano andate deserte. Se anche nei prossimi mesi il Comune non riuscirà a venderla (come conta di fare), anche il piano di acquisto potrebbe slittare. A gennaio la commissione comunale competente ha iniziato ad esaminare l'offerta economica richiesta per ognuno di essi prima di decidere quale immobile acquistare. Di certo la decisione non verrà presa prima della fine di febbraio.

Il sindaco Nardella propende per la Stazione Leopolda, anzi ha confermato l'operazione di acquisto dell'area coinvolgendo eventualmente soggetti terzi privati. La struttura messa in vendita da Ferrovie Italiane a 7 milioni di euro ospita già 3-4 mila metri quadri adibiti a uffici (quelli offerti nella gara) e soggetti come Firenze Fiera, Pitti, Camera di Commercio e Centro per la moda si sono dichiarati disposti a forme di collaborazione e partenariato per la gestione successiva. In questo caso, il soggetto gestore verrà individuato con una gara pubblica. Gli altri soggetti partecipanti al bando sono la società Immobiliare Novoli (50% Crf-Intesa e 50% Mps) e l'Anmig (Associazione nazionale mutilati e invalidi di guerra) per l'edificio in Piazza Brunelleschi. I prezzi sono top secret, ma l'idea di fondo dell'iniziativa comunale è smettere di pagare affitti. D'ora in poi le sedi comunali saranno di proprietà.

Fonte:  Serena Marchini   
Tags in cui l'articolo è presente :    Firenze    Politica         
    
          Share on Tumblr




Iscriviti alle nostre News

Nome: *
Mail: *
Informativa Privacy

icona degli articoli pubblicati Categorie

icona dei Tegs degli articoli pubblicati Tags