Home CASAndo News

Pubblica News

Ricerca Annuncio

Pubblica Annuncio

icona degli articoli pubblicati Dettaglio Articolo  

Nuovo Articolo Oggetti smarriti sui treni: le differenze tra Trenitalia e le Frecce
Categorie in cui questo articolo è presente :   Viaggi            

26 Agosto 2015

Vi è mai capitato di smarrire qualcosa (il cellulare, la borsa, il mazzo di chiavi, gli occhiali... ) su un treno? Se si tratta di una Freccia e ci se ne accorge mentre il treno è ancora in movimento, si hanno buone possibilità di ritrovarli. Ma se la Freccia è arrivata a destinazione prima che ci si accorga dello smarrimento, allora le possibilità di recuperare l'oggetto perso sono quasi nulle. Lo stesso vale se si viaggia su un qualunque altro treno (regionale, intercity, ecc... ).

Infatti, da alcuni anni Trenitalia ha chiuso tutti gli uffici oggetti smarriti presenti nelle stazioni ed ha rinunciato alla gestione dei depositi bagagli. Solo per le Frecce (perché sono ancora in viaggio) vige una sorta di pronto intervento: si deve denunciare lo smarrimento dell'oggetto al Frecciadesk (sono attivi nelle stazioni di Milano, Torino, Firenze, Bologna, Napoli, Venezia e Roma), così che il personale possa avvertire il capotreno. Quest'ultimo effettua un controllo e, se ritrova l'oggetto smarrito, si accorda con il proprietario per la sua riconsegna. Il sistema sembra funzionare, dato che da gennaio a maggio 2015 sono stati ritrovati e riconsegnati ai legittimi proprietari il 92% degli oggetti smarriti sulle Frecce. Nel caso che la Freccia sia già arrivata a destinazione oppure nel caso degli altri treni, tuttavia, le cose sono molto diverse.

Con la chiusura dell'ufficio oggetti smarriti, tutto viene consegnato da Trenitalia, entro 15 giorni, all'ufficio oggetti rinvenuti del comune di arrivo del treno. Tuttavia, le consegne avvenute durante l'anno si possono contare sulle dita di una mano (mentre il numero di oggetti smarriti e ritrovati sulle Frecce è di parecchie migliaia) e sono di scarso valore. Per quanto riguarda i documenti di identità si viene rimandati alla Polfer, mentre per gli oggetti smarriti e non consegnati a nessun ufficio si viene invitati a rivolgersi al servizio assistenza di Trenitalia (numero 892021, a pagamento). Da qui si viene reindirizzati a Frecciadesk ed all'ufficio oggetti rinvenuti del comune.

È così in tutte le città. Unica eccezione Milano, dove l'ufficio oggetti rinvenuti del comune è situato direttamente nella Stazione Centrale, facilitando molto le ricerche. Non si diversifica neppure Roma Termini, dove è completamente assente lo sportello Lost and Found, considerato servizio inderogabile nelle maggiori capitali europee.

Fonte:  Serena Marchini   
Tags in cui l'articolo è presente :    Trasporti            
    
          Share on Tumblr




Iscriviti alle nostre News

Nome: *
Mail: *
Informativa Privacy

icona degli articoli pubblicati Categorie

icona dei Tegs degli articoli pubblicati Tags