Home CASAndo News

Pubblica News

Ricerca Annuncio

Pubblica Annuncio

icona degli articoli pubblicati Dettaglio Articolo  

Nuovo Articolo Risultati delle elezioni alle Regioni 2013

1 Marzo 2013

L’alleanza PDL-Lega si trovava di fronte delle elezioni incredibilmente ostiche. In Lombardia e nel Lazio infatti la situazione era notevolmente difficile viste le macerie lasciate da Formigoni e dalla Polverini che avevano fatto più danni dei potenziali avversari.
Il leader padano Maroni ha comunque accettato la scommessa candidandosi lui stesso e riuscendo a vincere, a scrutini terminati Ambrosoli è distante ben 4,6 punti; 
Per Maroni si contano 2 milioni e 460mila voti (42,8% delle preferenze) mentre Ambrosoli si ferma a 2 milioni e 195mila voti (38,2%). Il M5S affermatosi un po ovunque, anche in Lombardia, ha detto la sua con la sua candidata Silvana Carcano che arriva al 13,6%. Ultimo dato da rilevare per quanto riguarda la regione simbolo della padania è la vittoria di Ambrosoli all’interno di Milano città: 48,3% contro il 34,4 del leader leghista.
Spostandoci nel Lazio constatiamo la buona vittoria di Zingaretti che ha quindi una maggioranza solida, ecco i risultati:
Zingaretti ottiene il 40% delle preferenza (40,6%) a fronte del 29,3% di Storace, il M5S si presenta bene anche qui, partendo con un Barillari che arriva al 20,2%. Fanalini di coda la Bongiorno che non arriva al 5% (4,7%), Ruotolo (2,2%) e Alessandra Baldassarri con Fare che si ferma a 0,6%.
La vittoria, il Pd l’ha ottenuta soprattutto a Roma, dove Zingaretti ha potuto contare su larghissima parte delle sue 370 mila preferenze mentre a Storace non sono bastati i voti dei fortini di destra: Latina e Frosinone.

Termina in Molise l’era Iorio con solo un 25,8% delle preferenze accordate all’ex governatore candidato del centrodestra, battuto sonoramente dall’esponente della coalizione di centrosinistra col 44,7% dei voti. Anche qui i grillini completano il podio con Federico Antonio che raggiunge quota 16,8%,seguono Massimo Romano (11%); Antonio De Lellis (1,1%) e Camillo Colella (0,6%).

Ultima considerazione riguarda, come in tutte le elezioni, l’affluenza. In queste tre regioni sopracitate si registra un sensibile aumento; in Lombardia ha votato il 76,71% degli elettori (12 punti in più rispetto l’ultima volta), in Lazio si è presentato alle urne il 72,08% (contro il 60,89) e in Molise ha votato il 61,62% (contro il 59,79).

Fonte:  Redazione   
Tags in cui l'articolo è presente :    Governo    Politica         
    
          Share on Tumblr




Iscriviti alle nostre News

Nome: *
Mail: *
Informativa Privacy

icona degli articoli pubblicati Categorie

icona dei Tegs degli articoli pubblicati Tags