Home CASAndo News

Pubblica News

Ricerca Annuncio

Pubblica Annuncio

icona degli articoli pubblicati Dettaglio Articolo  

Nuovo Articolo SETTE DOMANDE DA PORSI PRIMA DI ACQUISTARE UN IMMOBILE (PARTE SECONDA)
Categorie in cui questo articolo è presente :   CASAndo News    Immobili    Mercato immobiliare      

13 Marzo 2015

3. Spese: sono necessarie delle ristrutturazioni? E se sì, di quale entità?

Mentre le abitazioni di nuova costruzione non hanno quasi mai alcuna necessità di ristrutturazione, gli immobile di meno recente costruzione a volte hanno bisogno di alcune ristrutturazioni per poter essere dichiarate agibili. Il vantaggio è che si possono personalizzare le ricostruzioni o gli ammodernamenti da effettuare secondo il gusto e le esigenze del compratore e possono essere anche pianificati in diverse tranche a seconda del budget o se ci si vuole pensare.

 

4. Dimensioni: metri quadrati e camere

Avendo la possibilità di acquistare solo immobili già preesistenti con prezzi più economici per metro quadrato, è altrettanto possibile acquistare case più grandi. Inoltre, tradizionalmente, le case di proprietà che necessitano di ristrutturazione sono solitamente più grandi.

In caso di acquisto di questo tipo di immobili, la locazione a scopo lavorativo è più vantaggiosa, grazie alla crescente richiesta di grandi spazi per questo settore. 

 

5. Tempi di attesa di utilizzo dell’immobile da acquistare per scopo abitativo e/o lavorativo

In caso di nuova costruzione si può cominciare ad utilizzare l’immobile dal primo giorno. Al contrario, gli immobili di non recente costruzione prevedono un tempo per pianificare ed eseguire modifiche e/o ristrutturazioni a proprio piacimento, e non è detto che sia possibile usufruire fin da subito della proprietà.

 

6. Quant’è l’entità delle tasse?

Per quanto riguarda le ristrutturazioni è prevista una riduzione pari al 10% per quanto riguarda le spese edilizie (verificare prima quali sono inserite nella lista), ma è prevista anche un’imposta di registro ( per immobili fino a 4 anni di vita); mentre per quanto riguarda le tasse sul nuovo immobile l’Iva è del 4%, che arriva al 10% se si tratta dell’acquisto di una ‘non’ prima casa’. In ogni caso, è bene informarsi al momento poiché vi possono essere variazioni in corso.

 

7. Spese di mantenimento: calcolare i costi annuali delle abitazioni

L’acquisto di nuova costruzione potrebbe rivelarsi un investimento prestigioso e vantaggioso se corredata da piscina, giardini e impianti sportivi che possono però allo stesso tempo comportare l'aumento delle varie spese aggiuntive di manutenzione. Per quanto riguarda le case meno recenti vi è la possibilità di trovare affari con riscaldamento centralizzato, che abbatte il costo totale iniziale, ma che ha un costo più elevato nel lungo termine in quanto vi è una maggiore spesa fissa.

Se state dunque pensando di acquistare un immobile, ecco quali sono le domande più importanti da farsi prima dell’investimento.

Fonte:  Manuela Velini   
Tags in cui l'articolo è presente :    News immobiliari            
    
          Share on Tumblr




Iscriviti alle nostre News

Nome: *
Mail: *
Informativa Privacy

icona degli articoli pubblicati Categorie

icona dei Tegs degli articoli pubblicati Tags