Home CASAndo News

Pubblica News

Ricerca Annuncio

Pubblica Annuncio

icona degli articoli pubblicati Dettaglio Articolo  

Nuovo Articolo Viaggio nel tempo o colonna sonora in base ai monumenti?
Categorie in cui questo articolo è presente :   Vacanza            

24 Luglio 2015

Parliamo di app per i turisti, ovvero di app che aiutano i visitatori, stranieri e no, ad orientarsi nella città delle proprie vacanze. Una è Imperial Fora, app per tablet (disponibile dal 1° luglio su iTunes a 4,99 euro) che consente un vero e proprio viaggio nel tempo nei Fori di Roma. Grazie alla tecnologia della realtà aumentata, il turista dovrà solo puntare il proprio tablet verso uno dei monumenti del Foro Traiano o del Foro di Augusto per vedere com'era quell'area dell'antica Roma ai tempi dell'imperatore Adriano (125 d.C.). Un click sullo schermo e l'ambientazione storica farà un salto di tredici secoli, mostrando com'erano i Fori imperiali nel 1450, in piena epoca rinascimentale. Sotto i papi, tuttavia, la zona era diventata la periferia di Roma ed i resti dei monumenti erano stati variamente recuperati per ospitare chiese, case dei macellai e conventi.

Un altro colpetto ed un altro salto: questa volta ci si ritrova nel 1750, dopo gli interventi di urbanizzazione voluti dal cardinale Bonelli, nipote di Pio V. Si potrà quindi vedere la perfetta ricostruzione del quartiere Alessandrino (dal nome del porporato, proveniente da Alessandria), poi sventrato in epoca fascista per la costruzione di Via dei Fori Imperiali. L'ultima ambientazione risale al 1815, quando gli scavi voluti da Napoleone avevano riportato alla luce parte dell'antica città romana. Completano il viaggio attraverso il tempo nei Fori (che nei prossimi mesi sarà disponibile anche nella versione per iPhone) un notevole apparato documentario. Ripercorrerà infatti tutte le varie trasformazioni subite dal paesaggio urbano della capitale dall'Impero romano ad oggi.

Viene dalla Spagna CitySoundtrak, app per smartphone realizzata da quattro creativi di Barcellona e che aiuta ad orientarsi al''interno della capitale della Catalogna grazie alla colonna sonora. Infatti, basta scaricare l'app gratuitamente da Apple Store o da Android Market per essere immersi in una musica di sottofondo a seconda del luogo in cui ci si trova. Attraverso la geolocalizzazione dello smartphone vengono identificati dieci punti strategici di Barcellona e, quando il turista vi passa davanti, partono alcuni brani musicali composti appositamente per quella zona. Ad esempio, davanti alla Sagrada Familia l'app riproduce musica impressionista (della stessa epoca in cui fu realizzato l'edificio), ma davanti alla nuova facciata della chiesa (in costruzione) si sentono note miste a rumore di cantiere. Invece sulla Rambla, davanti al Teatro del Liceu, alle note sono mescolati i suoni di un incendio, a ricordare quello che distrusse l'edificio nel 1994.

 

Fonte:  Serena Marchini   
Tags in cui l'articolo è presente :    Vacanze    Roma         
    
          Share on Tumblr




Iscriviti alle nostre News

Nome: *
Mail: *
Informativa Privacy

icona degli articoli pubblicati Categorie

icona dei Tegs degli articoli pubblicati Tags